fairytales

tendenze1

Le abbiamo adorate da bambini, abbiamo sognato ad occhi aperti di essere le bellissime principesse o il principe coraggioso, tutti ci siamo arrabbiati con la strega cattiva di turno e commossi davanti ad un lieto fine.
Come possono le fiabe tornare a far parte della nostra vita da adulti? Le fiabe come caramelle hanno il sapore della nostra infanzia, sanno di buono. 
Un genitore accarezza con esse i sogni dei propri figli e, grazie al lavoro dei brand di moda e di design degli ultimi anni, anche coloro che avevano ormai perso quel gusto un pò infantile di godersi la vita possono riaccendere la passione per il mondo fatato. 
Per la collezione primavera estate 2015 sono state la nostra fonte di ispirazione: sfogliandone le parole siamo rimasti affascinati da alcune sfumature:

"C'era una volta, Tanto tempo fa... In un paese lontano…"

Come in un sogno, la fiaba non ha né dove né quando: appena varchiamo quella speciale porta entriamoin altri mondi, con strani personaggi e fantastiche creature. In questa dimensione spazio-temporale tutto può verificarsi.
Nelle fiabe molte cose succedono solo per magia.
I personaggi sono buoni o cattivi, furbi o sciocchi, belli o brutti, simpatici o antipatici... non esistono vie di mezzo.

Le fiabe hanno sempre una morale,ci insegnano a rispettare i più deboli, ad essere temerari con i prepotenti: i buoni e i coraggiosi vengono premiati, le ragazze povere diventano principesse: la bontà vince sempre.

Tutto nella fiabe può accadere ... basta CREDERCI.

Innamorati di queste singolarità ci siamo sentiti trasportati in un mondo ideale.
Le fiabe della nostra collezione hanno risvegliato la consapevolezza del nostro sé, ci hanno ricordato quali sono le strade che vogliamo attraversare per realizzare i nostri sogni.

«Fate innamorate e non corrisposte, fanciulle che si perdono nei boschi giovani donne, romantiche e sognatrici ma ancora grilli parlanti castelli incantati, viaggi nel tempo e specchi magici»:

Sono immagini che non vogliamo decodificare, perché perderebbero il fascino dell'irrealtà.
La vita ha le parole che può, la fiaba invece ha sempre le parole che deve.
Dimenticavamo!!! Noi amiamo le fiabe anche perché hanno sempre un lieto fine ... e spesso i protagonisti vissero tutti felici e contenti.

To be continued…

tendenze2

libro


 

fb googplus youtube pinterest
   

Questo sito fa utilizzo di cookies. Proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie. Per sapere di più sui cookies, visita la nostra sezione politica sulla privacy.

  Accetto i cookies da questo sito.
EU Cookie Directive Module Information